documentazioni

“Attraverso il documentare, il pensiero, o meglio, l’interpretazione del documentatore, si fa dunque “materia”: diventa cioè tangibile e interpretabile. […] In quei frammenti (immagini, parole, segni e disegni) ci sono il passato, ciò che è accaduto, e il futuro – o meglio – ciò che di altro potrebbe accadere se…”

Carla Rinaldi, in “Rendere visibile l’apprendimento”

Con il materiale qui raccolto, desideriamo rendere visibile come bambini e adulti danno vita a situazioni in cui il gioco diventa occasione per riflettere, operare ricognizioni e rielaborare conoscenze acquisite.

Queste esperienze vogliono essere spunto e occasione di dialogo e scambio per genitori, insegnanti, educatori, ricercatori e chiunque sia interessato a esplorare la relazione tra gioco e apprendimento.

Triplo Viso Strano

Un tema di interesse emerso a scintillae nell’ambito delle ricerche  e le esplorazioni di materiali fisici e digitali realizzate da bambini e ragazzi intorno al tema del gioco e apprendimento nell’era digitale è stato quello della trasformazione.

bottoni ed elefanti

Durante un pomeriggio di apertura di scintillae, a bambine, bambini e ai loro accompagnatori è stata offerta la possibilità di esplorare, giocare e agire i contesti che caratterizzano lo spazio.

Protagonisti di una di queste occasioni sono Edoardo, 5 anni e Xue, 2,5 anni. Quel giorno si incontrano per la prima volta. Xue è di origine cinese e frequenta il nido a Reggio Emilia, città dove vive, mentre Edoardo, italo-americano, vive a San Diego ed è a Reggio Emilia in vacanza.